“C’è uno stile “sacerdotale” quando ci si connette in Rete? Sì.

shutterstock_316856141-e1457631228350[Articolo di Iacopo Scaramuzzi per l’agenzia stampa Askanews]

«Il “don” all’epoca dei social network ha un’agorà potenziale molto più ampia per diffondere “la buona novella”, ma rischia di fare scivolate molte mondane, incorrere in incidenti diplomatico-ecclesiali, o addirittura, poco cristianamente, scandalizzare e ferire». «Don Alessandro Palermo, giovane sacerdote siciliano della diocesi di Mazara del Vallo, parroco della Chiesa di San Matteo a Marsala, e grande esperto di comunicazione al tempo del web, parte da una domanda: “C’è uno stile “sacerdotale” quando ci si connette in Rete?»  Continua a leggere

Annunci

In principio ci fu anche una fake news. Il tema per la Gmcs 2018

art. tema gmcs18

“Ho scelto questo tema per la Giornata della Comunicazione 2018: La Verità vi farà liberi (Gv 8,32). Notizie false e giornalismo di pace”. Con questo tweet Papa Francesco, come ogni anno, nella festa dei Santi Arcangeli comunica il tema della Giornata Mondiale delle Comunicazioni Sociali. È l’unica giornata mondiale a essere organizzata dalla Chiesa, prima di tutto, con la pubblicazione del titolo del messaggio, che viene reso noto nella festa degli Arcangeli; il messaggio poi viene reso pubblico il 24 Gennaio (memoria di San Francesco di Sales) e nella solennità dell’Ascensione (13 Maggio 2018) la celebrazione della Giornata. Questa scelta di programmazione evidenzia quanto per la Chiesa sia importante la comunicazione. La Chiesa è, infatti, evento di comunicazione. Continua a leggere

God morning, occasione digitale per ricevere il buongiorno da Dio

16473149_793249060822372_5301192797023822560_n

God morning – un buongiorno da Dio! sarà una preziosa occasione per ricordarsi della Buona Notizia durante le nostre giornate spesso ripiene di parole e news negative e non vere. Scaricando l’app Telegram e iscrivendosi al canale God morning, per tutti i giorni di Quaresima, sarà possibile ricevere una breve ma intensa nota audio (circa 90 secondi) sul Vangelo del giorno. È un’attività di comunicazione pastorale, probabilmente unica a livello nazionale, fatta dai giovani e rivolta a tutti coloro che desiderano fare della tecnologia e dei media digitali un’opportunità per la crescita umana e spirituale. Continua a leggere

La PASTORALE DIGITALE dinanzi ai FENOMENI digitali come quelli di Pokemon Go

Senza titolo

Iscriversi in un social network, proiettarci dentro le proprie esperienze e condividerle agli altri, abitarlo con intenzioni di evangelizzazione e, soprattutto, starci perché si è convinti di farne un’occasione di “pastorale digitale”, necessita perlomeno la buona intenzione di mostrarsi prudenti e temperanti verso le dinamiche e le logiche digitali.

Continua a leggere

Scattare SELFIE durante una Celebrazione Liturgica? Una pratica mediale da educare

15

Siamo esseri mediali perché, quando sperimentiamo qualcosa che ci piace, subito avvertiamo il bisogno di scattare una foto per conservarne il ricordo e per condividerla nella rete partecipandola agli altri. Tale dinamica possiamo applicarla anche quando stiamo celebrando un’azione Liturgica? In questa mia breve riflessione proverò a dare una risposta.

Continua a leggere

1/ Umanità, COMUNICAZIONE e TECNOLOGIA: il pensiero della Chiesa.

img_1803235719625385

Oggi anche le nostre vite sono diventate un po’ tecnologiche, i #socialnetwork ne sono un esempio. Conoscere il seguente pensiero della Chiesa può diventare un’occasione preziosa per ritrovare e mantenere in equilibro l’umanità e la tecnologia e, sopratutto, per progettare efficienti ed efficaci azioni di “pastorale digitale”.

Continua a leggere